Per utilizzare le funzioni Guarda dopo e Già visto devi aver eseguito l'accesso

 

Entra oppure Registrati

Controriforma

| ,
Starring: , , , , ,
Controriforma 15.00/5

Durata: 1h 48m
  • Sono ormai nove mesi che la riforma del lavoro voluta dal Governo Monti e dal ministro Elsa Fornero è operativa.

    Nata per rendere più flessibile e moderno il mercato del lavoro, con l’espressa intenzione di diminuire la giungla dei contratti precari e facilitare l’assunzione e la stabilizzazione a tempo indeterminato , aumentando così il tasso di occupazione del Paese, non sembra aver dato i frutti sperati. I contratti precari, infatti, non sono diminuiti ma sono aumentati , sfondando il tetto di tre milioni di lavoratori atipici.

    La disoccupazione giovanile è alle stelle, quasi il 40 per cento dei giovani non ha lavoro, l’anno scorso erano il 29 per cento i giovani in cerca di lavoro, quindi siamo di fronte ad una brusca e drammatica impennata. Non solo, l’abolizione dell’art. 18 non ha favorito, come pure si era detto da parte del Governo, nuove assunzioni visto che la disoccupazione totale in Italia è all’11,7 per cento rispetto al 10,7 del 2012.

    Tutti gli obiettivi della Riforma Fornero sono saltati, anzi per molti aspetti la Riforma è peggiorativa per gli obiettivi che si è posta e rende più difficile sia il raggiungimento di una maggiore legalità nei contratti di lavoro, che l’assunzione da parte delle imprese, una vera CONTRORIFORMA. PRESADIRETTA con CONTRORIFORMA vi porterà in mezzo ai precari, laureati e iscritti agli albi dei professionisti, avvocati, ingegneri, architetti, medici, sfruttati, senza contratto , con finte partite iva e pagati quattro soldi.

    E poi entreremo nel mondo del lavoro dalla porta degli imprenditori che ci racconteranno quali sono le vere ragioni che impediscono loro di aumentare la quota dei contratti a tempo indeterminato. Al centro del racconto ci sarà anche l’importante vertenza dell’ ALITALIA dove a rischio c’è l’intera compagnia di bandiera e l’incredibile caso dei 600 lavoratori di ALMAVIVA CONTACT, una grande azienda di callcenter che sono stati licenziati per “improduttività’” mentre la stessa a azienda apriva un nuovo call center a Catanzaro, assumendo ad un salario più basso altre duecento persone.

    Fonte: Rai.tv

Commenta