Per utilizzare le funzioni Guarda dopo e Già visto devi aver eseguito l'accesso

 

Entra oppure Registrati

Documentari del mese di Dicembre

By on 30/11/2015

Documoo dedica il mese di dicembre ad una serie di documentari scelti per voi, che vogliono ripercorrere la storia, i ricordi, gli eventi e i personaggi che hanno lasciato un segno nella loro vita e in quella di altri.

Un viaggio in Italia e intorno al mondo, in compagnia di voci, volti e suggestioni recuperati dai preziosi documentari presenti nel nostro archivio.

Cinque telecamere rotte, e una sesta che ancora registra, alcuni amici uccisi, altri arrestati, molteplici sconfitte. Una speranza: che i figli siano liberi di vivere nella loro terra. Un contadino palestinese, Emad Buriat, diventa reporter e racconta l’occupazione israeliana in un villaggio della Cisgiordania. Per guarire dalle continue ferite, fisiche e morali.

emad

Certamente alcuni di voi lo ricorderanno, non i più giovani! Se vi diciamo Parco Lambro, 1976 cosa vi torna in mente? Nudiversolafollia, l’ultimo grande festival libero italiano.

In Val di Susa, Italia, l’8 dicembre 2005 ricorda una data importante per gli attivisti No Tav, che riprendevano in mano i terreni loro espropriati lasciando che i militari si ritirassero dal cantiere di Venaus.

deleddaLa parola ad una donna. La Barbagia e la Baronia di Grazia Deledda.
L’isola dell’isola, Nuoro, la terra primordiale dei pastori, la terra in cui nacque la scrittrice Premio Nobel nel 1927, il 10 dicembre.

Il lavoro è un diritto, ma quello minorile come può essere chiamato se non sfruttamento? Anche nei Paesi poveri dove i figli contribuiscono al reddito familiare, come nel nord-est del Brasile? Lavoro e povertà in un documentario del 1998.

dick

Dalla realtà alla scrittura per ricordare la nascita di un grande autore: Philip Dick, un filosofo in un mondo in cui la filosofia è diventata la tecnologia.

Il 23 dicembre 1984 il Rapido 904 Napoli-Milano viene distrutto, nello stesso punto in cui dieci anni prima era avvenuto l’attentato all’Italicus. La strage di Natale, la prima di stampo mafioso, azionata con un telecomando.

Se state già immersi nei preparativi per festeggiare alla grande il Nuovo Anno, non perdete l’occasione di godervi, magari accanto al vostro camino, al calore delle luci natalizie, questo bellissimo viaggio nel passato di Piero Angela alla scoperta della mitica città di Troia. Realtà o fantasia?

troia

Buona visione e…

cinemaMerry Christmas and
Happy New Year!

documoo-share

Powered by WordPress Popup